CRESCENDO

#makemusicnotwar

Berlino / Tel Aviv, Vipiteno, 30 luglio 2018 - Le riprese di CRESCENDO #makemusicnotwar, un drama su un'orchestra giovanile israelo-palestinese, inizia in Israele sotto la direzione di Dror Zahavi ("Everything for my Father"). Il ruolo principale del conduttore è interpretato da Peter Simonischek ("Toni Erdmann"). Come importante membro dell'ensemble dell'orchestra giovanile, il talento da attore Daniel Donskoy fa il suo debutto al cinema. Altri ruoli includono Bibiana Beglau, Sabrina Amali e Götz Otto. CCC Film Art GmbH, Dr. med. Alice Brauner,  è il produttore principale.

CRESCENDO #makemusicnotwar - Il Trailer

Contenuto del film

Nell'ambito dei negoziati di pace tra diplomatici israeliani e palestinesi, un concerto di un'orchestra giovanile di giovani palestinesi e israeliani  si svolge in Alto Adige sotto massicce misure di sicurezza. I giovani non vogliono rinunciare agli sforzi di pace che hanno già lavorato nel loro microcosmo e stanno gradualmente trovando un primo modo per superare l'odio, l'intolleranza e il terrore lavorando insieme e facendo musica insieme. La musica ha la forza di costruire ponti tra giovani di diverse religioni e odiato dalle nazionalità, nonostante le numerose sfide e ostacoli?

Direttore Dror Zahavi

"Dror Zahavi mi ha davvero colpito nel 2008 con il suo film" Everything for my dad ", perché ha dato al terrore un volto umano", ha detto la produttrice Dr. Alice Brauner. "Sono molto felice di poterlo vincere come regista per CRESCENDO (AT), perché è consapevole della rilevanza dell'argomento e ha la necessaria sensibilità per mettere in scena il materiale estremamente aggiornato per il grande schermo. Peter Simonischek non è solo il cast ideale per il ruolo principale del direttore d'orchestra, ma indirizza anche l'attenzione necessaria al film e all'argomento ben oltre l'area di lingua tedesca ".

Regisseur Dror Zahavi bei den Dreharbeiten in Südtirol auf Schloss Englar
Regisseur Dror Zahavi bei den Dreharbeiten in Südtirol auf Schloss Englar

La Produzione

CRESCENDO (AT) é una produzione di CCC Filmkunst. Dr. Alice Brauner é la produttrice, in co-produzione  con Münchener MZ-Film (Michael Zechbauer), FIlmvergnuegen da Alto Adige (Peter Trenkwalder, Monika Reinthaler), il AVE-Verlag (Walid Nakschbandi) e Niama-Film (Thomas Reisser, Marcus Machura) e da ServusTV. La distribuzione della coproduzione italo-tedesca-austriaca è stata rilevata da Camino Filmverleih, il distributore globale di Global Screen. Il progetto è finanziato da HessenFilm e Medien, IDM Südtirol e la DFFF.

FBW-PUBBLICAZIONE

 

Nel film CRESCENDO #makemusicnotwar Dror Zahavi racconta una storia ispirata ai musicisti adolescenti provenienti dalla Palestina e da Israele, che vogliono dare l'esempio di pacifica convivenza in un concerto di gruppo. Eduard Sporck è un famoso direttore d'orchestra, che insegna in un'università di Francoforte. Ora ha il compito di preparare un concerto, che viene contestato dagli adolescenti della Palestina e di Israele.

 

Il concerto sta accompagnando i passi di pace tra i due paesi e odi l'esempio contro l'odio, che è durato troppo a lungo. Eduard è in dubbio. Non solo, perché sa, che non sarà facile riunire entrambe le parti, ma anche perché è una storia difficile. Eppure sa che è la musica, che si oppone a tutti i confini. CRESCENDO di Dror Zahavi è un film sul potere della musica, che può connettere le persone tra loro. Il peso della storia che affligge gli adolescenti della Palestina, così come Israele, è considerato dal film in più gruppi di gruppo. Durante questo, tutti i lati, tutte le opinioni sono ascoltate, ma viene anche chiesto se un concerto può anche risolvere problemi di storia importanza. Attraverso molte piccole storie singole e un insieme convincente, viene presentato un gran numero di aspetti del confronto e dello scambio. Eduard Sporck, interpretato da Peter Simonischek, può guidare i giovani verso un futuro di pace, con una sua storia tragica. La bella musica fa sentire gli ascoltatori parte del gruppo che combatte, discute, ride e fa musica insieme. E così il film mette un segno coraggioso e importante al di sopra del suo attuale argomento:

 

 

I confini esistono da superare. Ascoltando, parlando e confrontandoci l'un l'altro - e, naturalmente, il potere della musica.

Giuria - Motivo

Una nuova prospettiva nel processo di pace nel conflitto mediorientale tra Israele e Palestina è l'argomento di questo film. Ci sono sempre stati tentativi di affrontare il conflitto con progetti culturali come musica, teatro, danza e film. Il film CRESCENDO di Dror Zahavi racconta una storia di musicisti adolescenti provenienti dalla Palestina e da Israele, che dovrebbero rappresentare un esempio di convivenza pacifica in un concerto congiunto. Il progetto è incoraggiato da una discutibile fondazione tedesca, che assume un direttore d'orchestra riconosciuto a livello internazionale per questo compito.

 

Questo non è privo di piccantezza, come Eduard Sporck - interpretato dal geniale Peter Simonischek - porta una sua storia, che lo ha già sovraccaricato per tutta la vita. Ora il conduttore deve preparare un concerto per accompagnare gli attuali negoziati di pace tra i due paesi. Il concerto ha lo scopo di mettere segni contro l'odio, il quale prevalsa da così tanto tempo. Il film mostra chiaramente quanto sia difficile. La selezione di musicisti a Tel Aviv è già caratterizzata da sfiducia e risentimento reciproco. I conflitti scoppiano rapidamente. Soprattutto, molti dei giovani vedono l'opportunità di lavorare con il famoso direttore d'orchestra che può aiutarli a raggiungere una carriera internazionale. A causa delle controversie aperte, la pratica viene trasferita in Alto Adige, una regione con la quale Sporck è storicamente strettamente legata. Il conduttore non solo assume il controllo musicale, ma anche psicologico, nel quale cerca di ridurre l'odio reciproco e di trasmettere rispetto reciproco ai giovani. Attraverso molti dettagli, storie individuali e un gruppo di giovani talenti convincenti, molti aspetti dell'argomento e il rifiuto radicato diventano chiari. Anche una storia d'amore tra una israeliana e un palestinese non può mancare, la quale rappresenta almeno temporaneamente un pezzo di utopia vissuta. Il potere della musica funziona, ma non ci sarà sicuramente un lieto fine. L'assenza di tale trasfigurazione è sicuramente uno dei punti di forza di CRESCENDO.

 

Nel comitato, c'erano anche voci critiche nella discussione dettagliata del film. Alcuni membri hanno visto la produzione come una sorta di film educativo, abbreviando la complessa situazione in Medio Oriente e lavorando in luoghi con cliché in bianco e nero. Alcuni membri della giuria hanno anche perso la continua evoluzione delle personaggi.

 

 

La maggioranza, tuttavia, ha visto il film coraggioso con grande rispetto. Secondo loro, il film è particolarmente attraente per un pubblico che non conosce tutti i dettagli del conflitto. Il film rappresenta chiaramente una prospettiva umanista che crede che la riconciliazione sia possibile imparando a percepirsi l'un l'altro lavorando insieme sulla musica. Questo è un messaggio universale che può essere applicato ad altri conflitti, come quello con i rifugiati. Il conflitto è così vario che devi ridurlo e non gestire tutti i dettagli. Questo è molto ben fatto con uno script chiaro e coerente che funziona molto bene, ma ha molti dettagli importanti e forti identificatori.

 

 

La Commissione è rimasta molto colpita dall'eccellente cast dei ruoli, in particolare dei giovani israeliani e palestinesi. Soprattutto i due "leader", ma anche i giovani amanti svolgono i loro ruoli in modo molto convincente, anche se la storia a volte sembra un po 'audace. CRESCENDO è riuscito egregiamente a rendere credibile la più complessa storia israelo-palestinese. Particolarmente forti sono le sequenze che raccontano la vita di tutti i giorni nei territori palestinesi occupati, comprese le dimostrazioni e l'uso di gas lacrimogeni o il bullismo quando entrano in Israele. Soprattutto queste sequenze sono sotto la pelle e sono molto insistenti. La musica è molto ben utilizzata e amplifica le emozioni del pubblico. Il film sostiene l'ascolto e prende la sua decisione, ed è quindi completamente nella tradizione della CCC Filmkunst di Berlino, che lo ha prodotto in una posizione di leadership. Un film importante che è di grande attualità. Perché l'esito delle elezioni in Israele ha dimostrato quanto sia diviso il Paese.

Behind the scenes

Informazioni sul film

Genere: Drama; Film

Regia: Dror Zahavi

Attore: Peter Simonischek; Daniel Donskoy; Bibiana Beglau; Sabrina Amali; Götz Otto

Sceneggiatura: Dror Zahavi; Johannes Rotter; According to an idea from Alice Brauner and Stephen Glantz

Autore del soggetto: Stephen Glantz

Camera: Gero Steffen

Taglio: Fritz Busse

Musica: Martin Stock

Lunghezza: 112 minuti

Start cinema:  16.01.2020

Vendita mondiale: Global Screen

Noleggio: Camino Filmverleih

Produzione: CCC-Filmkunst GmbH, AVE Publishing GmbH & Co. KG; Filmvergnuegen; MZ-Film; Niama-Film     GmbH; Red Bull Media House;

FSK: 6

Promotore: DFFF; HessenFilm und Medien; IDM Southtyrol - Alto Adige NOI Techpark - MIBAC Ministero per i beni e le attivitá culturali